?

Log in

Le interviste impossibili - parte II - Pervy Girls

> Recent Entries
> Archive
> Friends
> Profile

Links
Blooming fans
Wicked Games

October 14th, 2004


Previous Entry Share Next Entry
loll_3000
08:52 am - Le interviste impossibili - parte II
lady_ninde mi ha chiesto di scrivere l'intervista ad Orlando e non ho potuto dirle di no, tanto più che le interviste mi piacciono un sacco.
Le debite premesse: è un lavoro di fantasia, non me ne vogliano Orlando e Viggo semmai qualcuno dovesse fare la spia. Se fosse vero sarei contenta come una pasqua, se non è vero, vuol dire che c'è ancora speranza per noi. QUi ci stiamo divertendo e se qualcuno ci prende troppo sul serrio, beh, sono cazzacci suoi.

Un grazie particolare ad ewyn che mi ha aiutato a tagliare un po' di cosuccie. E ora, per la serie Le interviste possibili parte II ecco a voi... ORLANDO!!!

Intervista

Fatto: due giorni fa Orlando Bloom e Viggo Mortensen rilasciano una dichiarazione alla stampa in cui ammettono senza troppi giri di parole di essere gay, di essere una coppia e di essere felici. Come si dice in gergo, fanno outing.
Fatto: la notizia fa scalpore, finisce su tutti i giornali, telegiornali, siti web e qualcuno, perfino, ci fa dei poster con scritto "Perché loro si amano".
Conclusione: il giornale per cui lavoro mi chiede se sono interessata ad intervistare Orlando, un'occasione unica, mi dicono, perché sono poche le testate che sono state selezionate per parlare direttamente dei due. A noi è capitato Orlando. Sono interessata? E me lo chiedono anche?!



Sono appena entrata nella stanza in cui si tiene l'intervista ed è subito chiaro che questa sarà una lunga, lunghissima giornata.
Per iniziare vengo bloccata sulla porta da un'addetta stampa che mi pianta in mano una lista di argomenti di cui NON posso parlare con Orlando. La leggo attentamente: la sua vita privata, Kate Bosworth, la sua famiglia, i suoi piani con Viggo. Bene, chiedo io, e di cosa dobbiamo parlare? Del tempo? La tipa mi guarda, scuote la testa e non capisce che non sto affatto scherzando.
Dopo circa mezz'ora, di Orlando nemmeno l'ombra.
Cominciamo bene.
Nella stanza fa caldo, c'è un via vai di persone che sembra di stare all'aeroporto, i telefonini suonano in continuazione. E a me sta per venire la madre di tutti i mal di testa. Sto cominciando a chiedermi se veramente ne vale la pena quando, di colpo, le voci si abbassano, i cellulari smettono di suonare e tutto diventa immobile e soffuso. E quando mi giro capisco il perché.
L'ingresso di Orlando in una stanza non è una cosa da ridere: lui non entra, lui appare. Ha il potere di oscurare chiunque gli stia accanto, e la cosa più sconvolgente è che sembra non rendersene conto.
Tutto, in lui, suggerisce fortissima l'impressione di uno arrivato lì per caso e inconsapevole del trambusto che sta creando intorno. O forse no...
Mi dà la mano, mi sorride ed io, in quel momento, mi innamoro perdutamente di lui salvo poi ricordare il vero motivo dell'intervista e penso: non c’e’ giustizia a questo mondo…
Si gira, dice due parole a qualcuno, e, come per magia, la stanza comincia a svuotarsi fino a che rimaniamo solo io, lui e la sua assistente che sembra perfettamente allenata a fare finta di non esserci.
Orlando mi invita a sedermi sul divanetto di fronte al suo e mi offre una tazza di té. Che naturalmente rifiuto, ho già abbastanza difficoltà a mantenere un'aria professionale così, senza bisogno di avere a che fare con delle tazze in porcellana. Verifico un attimo che la mia mascella sia chiusa e lo osservo con finta indifferenza mentre beve il suo té.
Potrei dire che Orlando è bello, splendido, adorabile... ma non gli renderei giustizia. Perché, a onore del vero, la prima cosa che mi colpisce di questo ragazzo che deve essere venuto da un altro pianeta, non è la sua bellezza fuori dal comune, ma gli occhi: vivaci e intelligenti, come mi è capitato di vederne poche volte nelle persone del suo ambiente.
Chissà se qualcuno le ha mai associate queste due parole: Orlando e intelligenza. Beh, lo faccio io.
Tutto di lui comunica intelligenza: dalla fronte ampia, allo sguardo diretto, al sorriso sicuro, al viso aperto, ai movimenti nervosi di chi è in contatto perenne con il mondo.
Onestamente, mi aspettavo una persona completamente diversa.
È lui a rompere il ghiaccio, parlandomi di come sia felice di essere di nuovo a Londra, anche se avrebbe voluto tornarci con Viggo, di come i loro impegni gliel'abbiano impedito ma che stanno meditando di prendersi una vacanza.
Avrei un'infinità di domande, ma la lista della censura è lì che mi guarda e mi mordo la lingua, limitandomi ad ascoltare, incantata da quel flusso continuo di parole che sembrano animate. Poi, si ferma, ride (e che sorriso) e si scusa: mi dice che sta parlando solo lui, che non mi sta facendo fare il mio lavoro.
Sorrido anch'io, perché è impossibile non farlo, e di colpo, le mie mani si muovono da sole, afferrano la lista malefica e gliela sventolano sotto il naso. Orlando guarda il pezzo di carta incuriosito, poi lo prende e lo legge. Per un attimo mi sembra di vedere un cambiamento di espressione, impercettibile: la fronte si aggrotta e le labbra si tirano. Ma è solo un attimo. Torna a sorridere e straccia la lista.
"Chiedimi quello che vuoi."
E così comincia l'intervista.

Come ti senti adesso, Orlando?
- Adesso in questo momento? – ride – No, ho capito cosa intendi. Mi sento bene. Abbiamo fatto la scelta migliore. Per noi, intendo. Stava diventando impossibile vivere così, capisci? È come se mi fossi tolto un grosso peso, ma non nei confronti degli altri, ma di me stesso. Leggevo delle cose sui giornali che mi facevano stare male e mi dicevo che dipendeva solo da me, da noi mettere fine a tutto questo. -
Che tipo di cose?
- Tutta la questione con Kate, del matrimonio. E quello che hanno detto di Viggo. Mi hanno fatto stare malissimo. Lui riusciva a riderci sopra ma io no. Ho passato uno dei periodi peggiori della mia vita, ero arrivato sul punto di non poter prendere più decisioni da solo perché c'era qualcuno che mi suggeriva qualcosa "per il mio bene", per la mia carriera. Però sai cosa? Nessuno si era mai posto veramente il problema di cosa fosse il mio bene. Ho avuto un momento in cui non volevo più nessuno intorno, che non mi fidavo più di nessuno. Ci sono stati dei giorni in cui mi bastava solo sentire nominare Viggo per stare male. E sono arrivato a tanto così da mollare tutto, scappare. -
Che cosa ti ha impedito di farlo?
Mi guarda con uno sguardo così serio che mi mette quasi a disagio, e mi sento improvvisamente molto ignorante. Ma il tono della sua voce è dolce, con una punta di rimpianto.
- Hai idea di cosa ruota intorno mia carriera? C'è un giro di soldi e di persone che non ti immagini nemmeno. Se mi fermo io, è come fermare la ruota motrice dell'ingranaggio, si ferma l'industria, tutto va a puttane. –
Non c'è per nulla presunzione in queste parole e mi rendo conto di non invidiarlo affatto.
Che cosa allora ti aiutato ad andare avanti?
- Due cose: la prima è che sono cresciuto, la seconda, naturalmente è Viggo. -
Abbassa gli occhi e gioca con uno dei ciondoli che porta al collo e capisco che è ancora troppo strano per lui poter parlare liberamente del suo rapporto con Viggo.
Chi vi è stato vicino nella scelta, chi vi ha sostenuto?
- Molte più persone di quelle che immaginavamo. Le nostre famiglie, prima di tutto: mia madre e mia sorella, e Henry. Sono stati fantastici. Henry è ancora un ragazzo ma è stato una delle persone che più di tutti ci ha convinto che era arrivato il momento. E poi gli amici, tantissimi, anche se non tutti. Ma immagino che sia normale, che, per qualcuno, non tanto il fatto che io e Viggo stiamo insieme, quanto quello di renderlo pubblico sia un errore. E io rispetto il loro punto di vista, ma questa è la nostra vita, ok? Noi vogliamo vivere in pace con noi stessi e non guardarci allo specchio ogni mattina e chiederci che razza di persone siamo, che non siamo capaci di accettare quello che siamo. –
Mi guarda come se dovesse convicermi e vorrei tanto dirgli che non ne ha affatto bisogno. Nonostante tutto, nonostante la sicurezza che ostenta e la maturità che sicuramente possiede, è ancora un ragazzo e mi rendo conto che l'approvazione degli altri è ancora una cosa fondamentale per lui.
Qualcuno vi ha detto di non farlo?
- Oh si, certo che sì. -
Con che motivazioni?
- Che era uno sbaglio, che avrei rovinato la mia carriera, che avrei mandato a puttane tutto, messo in difficoltà la mia famiglia.. – Si ferma per prendere fiato, - ma ormai avevamo deciso, e nel momento stesso in cui abbiamo deciso eravamo preparati a tutto, veramente a tutto. E altrettanto decisi a non mollare. Perché è vero, è tutto importante, la carriera, le persone, la famiglia ma non credi che noi veniamo per primi? Voglio dire, le nostre vite? Dobbiamo avere il diritto di avere una chance, a costo di metterci contro tutta l'industria cinematografica e di non fare mai più un film... -
Oppure di aprire la strada verso un atteggiamento più tollerante e più orientato alle persone...
- Già, magari! Ma non mi faccio illusioni, meglio essere preparati al peggio e godersi il meglio se viene. -
Saggia considerazione. Che cosa vorreste fare ora?
Riflette un attimo, tamburellando le dita fra di loro.
- Prenderci del tempo. E recuperare del tempo, tutto quello in cui abbiamo dovuto fingere che eravamo qualcun altro. -
Mi stai dicendo quindi che è da molto che tu e Viggo state insieme. Posso chiederti da quando?
Ride e si appoggia alla spalliera.
- Se te lo dico scoppia un'altra bomba... – Ma ho già capito che ha intenzione di parlarne.
Una più una meno...
- Dai tempi della Nuova Zelanda, anche se all'inizio non avrei mai pensato che saremmo arrivati fino a qui. Però sapevo che Viggo era una persona speciale per me, che lo sarebbe restato per sempre. È stato.. – si morde un'unghia e aggrotta la fronte, come per trovare le parole giuste, – Viggo è l'unico. Il primo e l'unico. -
Si ferma di colpo e capisco che non è il caso di forzare l'argomento.
Qualcuno alzerà la voce, qualcuno griderà allo scandalo, forse molto più in America che in Europa. Siete pronti a tutto questo?
Scrolla le spalle.
- Non credo si possa mai essere pronti a una cosa del genere. Certe cose fanno male e continueranno a farlo. Ma siamo adulti e siamo consapevoli del fatto che questa non sarà né la prima né l'unica difficoltà che ci troveremo di fronte. Siamo preparati, siamo pronti e non ci tiriamo indietro. -
Quando avete deciso che era arrivato il momento di dichiarare pubblicamente che state insieme?
- In teoria era già da un po' che ne parlavamo, in realtà è stato un momento ben preciso. Una mattina, il giorno dopo la presentazione di Haven, dovevamo partire, ognuno per la sua strada, come sempre, e lui stava con le valige già pronte vicino alla porta e mentre lo guardavo chiudere una borsa mi sono detto che non sarei stato in grado di reggerlo un altro anno così. È stata una cosa terribile, fisica e mentale allo stesso tempo. Mi sono sentito come se mi stesse mancando la terra sotto i piedi. Ho fatto delle cose di cui non vado fiero, le foto con Kate... Ma sapevo anche che molta gente ne parlava, era solo una questione di tempo poi, magari una distrazione da parte nostra... E l'ultima cosa che avrei voluto era la nostra storia buttata in pasto magari da qualcuno che cercava solo lo scoop morboso. Così ho convinto Viggo che gli unici che avevano diritto di parlare di noi eravamo noi. E poi, al di là di questo, io ho bisogno di lui, ho bisogno di sentirlo vicino, di abbracciarlo. Lui è il mio compagno... fa parte della mia vita... -
Che cos'è che ti fa sentire più di tutto vicino a lui?
- Solo una cosa? – Ride – No, tutto. Tutto: anche se siamo diversi per certi aspetti, c'è un legame così profondo fra le nostre anime che è impossibile da descrivere. -
Sei preoccupato per la tua carriera? Per quello che la vostra dichiarazione potrebbe portare?
- No – risponde senza esitazione – sono io il primo a non volere lavorare con chi non mi accetta per quello che sono. -
Che cosa chiedi per voi due?
- Di continuare ad essere felici come adesso. Di continuare a capirci come adesso. Di continuare ad amarci come adesso. -

Grazie Orlando.
Current Mood: cheerfulcheerful

(30 comments | Leave a comment)

Comments:


[User Picture]
From:laura_iskra
Date:October 14th, 2004 04:08 pm (UTC)
(Link)
oh loll..
a voi due dovrei davvero fare un monumento..
perche' e' come sentirlo parlare, dire tutto quello che avrei sempre voluto sentire, e il tuo orlando e' il mio, il "ragazzo" intelligente e cresciuto, consapevole ma ancora insicuro..
e come vorrei un giorno leggere davvero questo parole..

grazie!

mpf, saranno gli ormoni, ma perche' mi commuovo??!?! cazzo!
[User Picture]
From:loll_3000
Date:October 14th, 2004 06:52 pm (UTC)
(Link)
Evvabbè, ha quasi 30 anni, è anche ora che gli paghiamo il riscatto.

Bacio
[User Picture]
From:lady_ninde
Date:October 14th, 2004 07:40 pm (UTC)
(Link)
eheh, l'ormoncino sensibile è un must della futura mamma, affidati a lui ;-)
E grazie, tesoro!
[User Picture]
From:ariadni
Date:October 14th, 2004 04:11 pm (UTC)
(Link)
Allora, io ho seri problemi, perchè, vabè che sono in "quei giorni" e ultrasensibile, ma sono qui con i lacrimoni come una scema!!
Hai davvero reso giustizia a Orlando...
Grazie!!
[User Picture]
From:loll_3000
Date:October 14th, 2004 06:53 pm (UTC)
(Link)
Sì, abbasso i Pirlorli!!!

PS anch'io sono in "quei giorni" ma chissà perché a me fra pre post e durante durano quasi un mese..
[User Picture]
From:ewyn
Date:October 14th, 2004 04:12 pm (UTC)
(Link)
Ti voglio bene.
Io voglio questo Orlando. Questo è Orlando.
Grazie.
[User Picture]
From:loll_3000
Date:October 14th, 2004 06:54 pm (UTC)
(Link)
Eh, tesoro, mi sa che c'è una fila lunghetta per questo Orlando, e Viggo è il buttafuori.

Grazie ancora tesoro.
From:kinseymill
Date:October 14th, 2004 05:23 pm (UTC)
(Link)
Grazie tesoro per questo Orlando così determinato e coraggioso... è quello che noi fans amiamo ed è un perfetto match per Viggo. (come lo siete tu e Ninde!!!)
*sighs happily* :))

Di continuare ad essere felici come adesso. Di continuare a capirci come adesso. Di continuare ad amarci come adesso

Glielo auguro di cuore!

much love
[User Picture]
From:loll_3000
Date:October 14th, 2004 06:55 pm (UTC)
(Link)
Ok, gli scrivo a sto ragazzetto e gli dico di farmi un assegno: valgo più della sua PR, non trovi??
[User Picture]
From:nanakomatsu
Date:October 14th, 2004 05:33 pm (UTC)
(Link)
Ora aggiungo lacrime e mi metto a piangere anche io ;__;
Stupenda, vi adoro, un'ottima gemella per quella di Ninde... un sogno sigh, e adoro quest'orlando, e come al solito il modo in cui lo hai fatto parlare.
GRAZIE!!!! ♥
[User Picture]
From:loll_3000
Date:October 14th, 2004 06:56 pm (UTC)
(Link)
No dai no lacrime. Ti racconto una barzelletta??
No, è meglio di no, peggiorerei la situazione. Comunque ho in mente un'altra cosa, tutta da ridere, se Ninde mi assiste...
[User Picture]
From:lady_ninde
Date:October 14th, 2004 05:34 pm (UTC)
(Link)
Mamma mia LoLL, sono senza fiato! E non lo dico perché sono stata io a proportelo, ma davvero, è un CAPOLAVORO! Non so se sono più commossa o ammirata, ci sono delle frasi che ho riletto più volte sia nella parte iniziale che nel discorso di Orlando. E poi si sente come senti dentro il personaggio: questa era proprio la TUA intervista, io lo sapevo! Ho riso, ho tremato, ho saltato sulla sedia gridando: "E' così! E' proprio così!" Mi è piaciuta da impazzire la spontaneità che sai rendere nelle sue parole, e nello stesso tempo la maturità che ha nel raccontare certe cose. Certi gesti, certi particolari. Quella della lista delle cose proibite è fortissima, e l'ho adorato quando la straccia. E dovrei citare almeno 35 frasi che mi sono piaciute alla follia, ma non c'è spazio, allora ne cito solo alcune, dalle più ironiche alle più dolci, ma davvero sono molte di più:
"Nella stanza fa caldo, c'è un via vai di persone che sembra di stare all'aeroporto, i telefonini suonano in continuazione. E a me sta per venire la madre di tutti i mal di testa".
"L'ingresso di Orlando in una stanza non è una cosa da ridere: lui non entra, lui appare."
"Mi dà la mano, mi sorride ed io, in quel momento, mi innamoro perdutamente di lui salvo poi ricordare il vero motivo dell'intervista e penso: non c’e’ giustizia a questo mondo…" (questa mi ha fatto morire!)
"mi offre una tazza di té. Che naturalmente rifiuto, ho già abbastanza difficoltà a mantenere un'aria professionale così, senza bisogno di avere a che fare con delle tazze in porcellana."
"Chissà se qualcuno le ha mai associate queste due parole: Orlando e intelligenza. Beh, lo faccio io."
"incantata da quel flusso continuo di parole che sembrano animate"
"Abbassa gli occhi e gioca con uno dei ciondoli che porta al collo e capisco che è ancora troppo strano per lui poter parlare liberamente del suo rapporto con Viggo."
"È stato.. – si morde un'unghia e aggrotta la fronte, come per trovare le parole giuste, – Viggo è l'unico. Il primo e l'unico. - " (qui... AAARGHHH!!! Ho tremato di commozione!!!)
"e lui stava con le valige già pronte vicino alla porta e mentre lo guardavo chiudere una borsa mi sono detto che non sarei stato in grado di reggerlo un altro anno così."

E tante altre, insomma, mi fermo se no te lo quoto tutto, ma è MERAVIGLIOSO. Grazie, grazie grazie per aver aderito alla mia pazza richiesta, per aver condiviso la nostra "follia" e per aver fatto felici tutte le fans che lo leggeranno. Sei stupenda e io sto già facendo le carte per sposarti. Come? Siamo già sposate? Ok, allora celebriamo anche la Sacra Unione!






[User Picture]
From:loll_3000
Date:October 14th, 2004 06:58 pm (UTC)
(Link)
Dunque, se qui cominciamo con i ringraziamenti non la finiamo più. Però DEVO dirti grazie perché mi hai convinto a scrivere questa cosa in un momento di totale crisi di ispirazione. E ora ho un'iduzza, piccola ma divertente, che mi frualla in da capa... DOmani te la dico.
Ciao amore mio. Possiamo sposarci ancora, se vuoi!!!
[User Picture]
From:lady_ninde
Date:October 14th, 2004 07:31 pm (UTC)
(Link)
Non oso pensare cosa ti passa per la testa... ma sappi che ho già posto la mia firma in calce a un foglio bianco. ;-))))
[User Picture]
From:loll_3000
Date:October 14th, 2004 08:02 pm (UTC)
(Link)
In realtà ne ho due di idezze, poi decidiamo qual'è la più pervy... HIHIHI
[User Picture]
From:lady_ninde
Date:October 14th, 2004 09:12 pm (UTC)
(Link)
oppoverame...
[User Picture]
From:elenelessar
Date:October 14th, 2004 05:46 pm (UTC)
(Link)
ma che bella, sorellona! che bell'Orlando, che belle parole, che immagine calda e morbida...
aaaaaaaaaaaaaah!!!!!!!! speriam che sia etero, e se non lo è...speriam che stia con Viggo! ma soprattutto...speriam che sia proprio come l'hai descritto tu...^__^
ah, dimenticavo: ma perchè ho scoperto solo adesso che esiste questo LJ? non ne sapevo nulla...ç__ç
[User Picture]
From:loll_3000
Date:October 14th, 2004 06:59 pm (UTC)
(Link)
Maccome? Non conoscevi Pervygirls? In effetto lo abbiamo un po' trascurato, ma ora ci daremo da fare. E tu devi essere dei nostri.
[User Picture]
From:lady_ninde
Date:October 14th, 2004 07:31 pm (UTC)
(Link)
e già, ti devi iscrivere alla community, tesoro! Che aspetti?
[User Picture]
From:j_slanif
Date:October 14th, 2004 06:23 pm (UTC)
(Link)
com'è carina! *__*! mi è piaciuta la prima parte e mi è piaciuta la seconda! brava!^^
[User Picture]
From:loll_3000
Date:October 14th, 2004 06:59 pm (UTC)
(Link)
Ma grazie!!!
[User Picture]
From:stregababablu
Date:October 14th, 2004 09:29 pm (UTC)
(Link)
Vorrei solo che fosse vero. L'Orlando perfetto per Viggo. Sicuro deciso determinato...
Baba
[User Picture]
From:loll_3000
Date:October 14th, 2004 09:39 pm (UTC)
(Link)
Direi che è l'Orlando perfetto per tutti...
[User Picture]
From:stregababablu
Date:October 14th, 2004 09:50 pm (UTC)
(Link)
Già chi non lo vorrebbe un Orli così..
Baba
[User Picture]
From:loll_3000
Date:October 16th, 2004 07:33 am (UTC)
(Link)
Io sto già facendo la fila....
[User Picture]
From:stregababablu
Date:October 16th, 2004 04:23 pm (UTC)
(Link)
Mi sa che la coda è bella lunga... spero che almeno abbiano distribuito i numeri almeno non mi passa davanti nessuno.. ( vosto che ce ne son già tante)
Baba
From:(Anonymous)
Date:October 14th, 2004 10:31 pm (UTC)

VENUSIA

(Link)
BY Venu - sembra che vi siate messe d'accordo, tu e Ninde,,,, a fare a gara a chi rendeva più credibile il proprio ' intervistato ' ... io dico che i vostri orlando e viggo sembrano fatti apposta per stare l'uno con l'altro.... per quello che riguarda quelli veri... decidano loro..... ma voi due, LoLL e Ninde, il nostro sogno, ce lo avete reso reale....
kisssss
più di così... che altro ci può essere? :-)
[User Picture]
From:loll_3000
Date:October 15th, 2004 06:59 am (UTC)

Re: VENUSIA

(Link)
Sniff... sono commossa. Dici sempre delle cose bellissime.

Grazie Venu
From:(Anonymous)
Date:October 18th, 2004 11:03 am (UTC)
(Link)
Anch'io!!Se potessi chiedere qualcosa, vorrei continuare a sentire ciò che provo adesso...un caldo tepore in mezzo al petto che costringe le mie labbra tese a distendersi in un sorriso..
Non riesco, non ci riesco a rimanere impassibile davanti a tanto amore, e non parlo(ehm...scrivo ^_^')solo delle parole che vengono da Orlando tramite te, ma da quello che proviene da chi l'ha scritto...
Grazie anche a te e un bacio
Lhun
[User Picture]
From:loll_3000
Date:October 18th, 2004 12:43 pm (UTC)
(Link)
Grazie sono commossa. Ma ti dico in un orecchio che Viggo e Orli ci stanno prendendo gusto a fare queste interviste... ;-)

> Go to Top
LiveJournal.com